Ultime notizie
Home » Recensioni Item » Emis Killa: L’erba cattiva [Recensione]

Emis Killa: L’erba cattiva [Recensione]

emis-killa

Emis Killa è uno delle più giovani promesse della scena Hip Hop milanese.

Dopo il mixtape  ”Keta Music” e i due street album in free download ”Champagne e spine’‘ e ”Il peggiore”, esce col suo primo disco ufficiale ”L’erba cattiva’‘ per Carosello Records.

L’album presenta 13 tracce + 2 bonus track con i featuring di: Fabri Fibra, Guè Pequeno (Club Dogo), G. Soave e Duellz, Tormento, Marracash e Fabio De Martino.

Questo lavoro a differenza dei precedenti, affronta diverse tematiche ed è un punto di partenza  per uscire dalla scena underground e strizzare l’occhio ad un pubblico più Mainstream.

Il disco si apre con la traccia ”Sulla luna”, pezzo autocelebrativo prodotto da Big Fish, in cui Emis dimostra di saper rappare in modo molto sciolto, quasi a fondersi con la base della canzone.

Immagine anteprima YouTube

Il secondo brano si intitola ”Cashwoman” e parla di quelle donne che  sfruttano fino all’osso gli uomini per fare carriera, che si fanno regalare i cellulari e gli iPhone all’ultima moda e che prosciugano il conto in banca del loro ”compagno”.

Immagine anteprima YouTube

La canzone seguente ”Parole di  ghiaccio”, parla d’amore e quindi troviamo un Emis Killa più introspettivo.

La quarta traccia ”Dietro front” vede la partecipazione di Fabri Fibra e come dice il titolo, parla del tirarsi indietro in certe situazioni.

Il brano successivo, si intitola ”Come un Pitbull”. Il giovane rapper ci spiega il suo punto di vista sul Mondo: seppure questo Pianeta ci tenga in catene come un cane, bisogna lottare come un Pitbull per la propria sopravvivenza.

La sesta traccia ”Ognuno per sè’‘ ha come featuring Guè Pequeno, e parla delle amicizie che col tempo si sgretolano e abbraccia la filosofia del famoso detto ”fidarsi è bene, non fidarsi è meglio”.

La canzone successiva ”L’erba cattiva”, dà il titolo all’album, il tappeto musicale è malinconico e narra dei drammi della vita in generale.

Nell’ottava traccia ”Cocktailz”, Emis assieme a G. Soave e Duellz, ci parla del suo amore verso l’alcool e più genericamente verso i cocktails.

Il brano successivo si intitola ”Nice pic” e parla delle foto che gli scattano i suoi fans ogni volta che lo vedono in giro.

La decima traccia ”Nei guai”, vede il ritorno di Tormento e Big Fish (assieme formavano i Sottotono) ed è una canzone d’amore, se ami davvero una donna sei disposto a finire in mille guai pur di conquistarla.

Nell’undicesimo brano ‘‘Giusto o sbagliato”, Emis ci dice che non sa cosa quale sia la strada giusta da prendere nella vita quotidiana, ma che bisogna fare la cosa che è più giusta per noi.

La dodicesima traccia ”Il mondo dei grandi” con Marracash, parla di quanto tutto era più semplice da piccoli, mentre crescendo aumentano le responsabilità e i problemi.

Nell”ultima canzone ”Tutto quello che ho” con Fabio De Martino, Emis ringrazia i suoi genitori perchè lo hanno cresciuto, per non averlo mai abbandonato e per il loro grande amore.

Buon disco di Emis Killa, un lavoro sicuramente più maturo rispetto a quelli precedenti anche se alcuni ritornelli tendono ad assomigliarsi un po’ troppo.

 

 
 
 
 
 

Commenta l'articolo
Commenta tramite il tuo social preferito!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici sui social


Google+ Followers

Da: Redazione

Redazione
La redazione di Amo la Musica
Scroll To Top